Vorweihnachtlicher Zauber in B O Z E N

bozen

Wir fahren vom 2. bis 5. Dezember mit dem Zug nach Bozen.

Wir bleiben vier Tage.

Wir wohnen in einer Jugendherberge.

Wir besuchen einige Museen: das Ötzimuseum (Archeologisches Museum Bozens),  das Siegesdenkmal (il Monumento alla Vittoria), das MUSE, das Museum für Wissenschaft in Trient und eine Bücheraustellung.

Wir erleben die vorweihnachtliche Atmosphäre und besuchen den Christkindlmarkt. Er befindet sich am Walther Platz.

Bozen ist  die Landeshauptstadt Südtirols. Man spricht hier zwei Sprachen: Italienisch und Deutsch. Eine Minderheit kann auch Ladinisch.

 

 

Was wir aus Bozen mitbringen können:

a) den Adventskranz                         

b) die Filzpantoffeln                      

c) Christbaumschmuck aus Glas, Keramik, Holz oder getrockenen Früchten 

 

d) den Zelten: leckeres Früchtebrot mit getrockenen und kandierten Früchten und Nüsssen  

 

 

 

 HIER sind alle unsere coolen Fotos!

 

 

IL MIO CAMPOSCUOLA A BOLZANO
Avevo tante aspettative riguardo a questo camposcuola; ero curiosa di scoprire la tradizione, tipica del Centro Europa, dei mercatini natalizi ed ero anche molto felice di visitare la famosa cittadina di Bolzano, di cui già dall’anno scorso i compagni della terza E e Frau Donini ci parlavano con entusiasmo.
Appena arrivata, non ci credevo: ero a Bolzano!
Subito abbiamo percorso in lungo e in largo l’intreccio di stradine e portici che rendevano possibile girare con facilità per l’incantevole cittadina. Abbiamo visitato il duomo e siamo stati liberi di passeggiare per i mercatini. Che bello camminare tra le bancarelle piene di articoli natalizi artigianali di ogni genere, dai più originali dolci di cioccolato alle fatine di mille colori!
Bozen ha sicuramente superato le mie aspettative.
In questo camposcuola ho tratto profitto da ogni attività; secondo me è stato ricchissimo di stimoli culturali. Forse un’ ulteriore esperienza avrebbe potuto essere entrare in una scuola, per vedere come è utilizzato in classe il tedesco e per avere uno scambio con dei nostri coetanei.
Mi ha colpito vedere per strada gruppi di signore che parlavano in tedesco, nonostante fossimo in Italia.
Molto spesso quando pensiamo ad un museo ci vengono in mente raccolte di oggetti, difatti nei musei tradizionali una volta si andava solo per osservare. Oggi, invece, in luoghi come il Muse, il visitatore interagisce con ciò che il museo propone alla sua attenzione. In questo modo si assimilano meglio le conoscenze e ci si mette subito alla prova sperimentando concretamente teorie nei diversi laboratori museali. Ho imparato molto, in particolare, dal laboratorio sulle bolle di sapone, perché è un perfetto connubio tra matematica e scienza, veicolato da un gioco per bambini.
A Bolzano abbiamo visitato:
-il Museo archeologico, in cui la mummia di Otzi è il fulcro centrale; anche qui si svolgono attività di laboratorio;
-il Monumento della Vittoria che ci ha permesso di conoscere la storia della città nel periodo fascista;
-la mostra sull’Illustrazione dei libri per l’infanzia.
A Bolzano c’era un’atmosfera tipica natalizia e la sera che siamo andati in giro per interviste presso le bancarelle, nonostante la maggior parte dei commercianti stesse chiudendo, si è intrattenuta con noi gentilmente: era divertente essere accolti dal saluto in italiano, immediatamente seguito dalla risposta in tedesco alle nostre domande.
Pur sapendo che in città sono in pochissimi a parlare il ladino, mi è dispiaciuto non incontrare tra gli intervistati nessuno che lo conoscesse.
Nelle mie precedenti esperienze lontana da casa, ero sempre rimasta in contatto telefonico con la mia famiglia; questa volta la mancanza del cellulare e il completo distacco dai miei parenti è stata una delle cose che mi ha fatto apprezzare di più questo camposcuola, perché mi ha reso più indipendente e paradossalmente mi ha fatto sentire meno nostalgia. Mi sono concentrata completamente sui miei amici dimenticandomi della mia vita a Roma.

 

8 Kommentare (+deinen hinzufügen?)

  1. ALE
    Nov 18, 2014 @ 16:41:59

    das ist cool 🙂 🙂 🙂

    Antwort

    • normadonini
      Nov 18, 2014 @ 21:57:08

      Lieber Ale,
      ho buttato il tuo compito nel Papierkorb perché era impresentabile. Domani a lezione dovrai spiegarmi come ricavi le domande da un testo.
      Bis morgen. Schalf gut!

      Antwort

  2. fede.feno😎✌️
    Nov 18, 2014 @ 19:19:28

    Ja 😎 👍 😍 🆒

    Antwort

  3. ✌️LUDO😎🇩🇪
    Nov 18, 2014 @ 20:25:40

    😍😍🔝

    Antwort

  4. Axel
    Nov 19, 2014 @ 16:39:59

    😂😂😂

    Antwort

  5. Axel
    Nov 19, 2014 @ 16:41:05

    Mi rifunziona 😃😃😃

    Antwort

  6. Axel
    Nov 19, 2014 @ 16:42:53

    Frau Donini mi funziona solo dal IPAD!!!!!😀😃😀

    Antwort

  7. FEDERCAPO
    Nov 19, 2014 @ 18:46:17

    Hallo liebe Klasse:) 😉

    Antwort

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s

So 07: Juni 2015 – 21:00 Uhr Premiere „Die Physiker“ im Theater dell’Angelo Via Simone de Saint Bon – Rom

Juni 2017
M D M D F S S
« Dez    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

8. Juni Letzter Schultag. Ab morgen haben wir 3 Monate FERIEN!

Keine bevorstehenden Ereignisse

%d Bloggern gefällt das: